FENOMENA | BEST OF FUORISALONE 2017 #2

Fenomena è la seconda installazione che occupa uno spazio nei miei best of Fuorisalone 2017.

È in questa selezione perché è stata in grado di trasformare in mostra un pensiero che in me è molto forte. Come progettista di interni mi soffermo molto spesso sul sentire, e credo fortemente che uno spazio vivibile sia uno spazio in cui tutti e cinque i sensi trovano conforto.

Facciamo un passo indietro: Fenomena era l’installazione presente a Spazio Sanremo, centro delle 5VIE, diretta da The ladies’ room, un collettivo di quattro designer italiane che si sono conosciute a Operae l’anno scorso.

Fenomena The ladies Room Fuorisalone 2017 best ofFenomena The ladies Room Fuorisalone 2017 best ofFenomena The ladies Room Fuorisalone 2017 best of

Fenomena @ Fuorisalone 2017

[fenoména: ciò che si presenta a noi nell’esperienza conscia, come mezzo per afferrare l’essenza di ciò che sperimentiamo.]

L’installazione era da vivere più che da vedere. Era da sentire più che da instagrammare.

La percezione era al centro e tutto era basato sul Sensismo, principio per il quale la sensazione è il criterio della verità e del bene: un corridoio esperienziale, un percorso di attivazione sensoriale per sollecitare il corpo tramite stimoli olfattivi, tattili e uditivi.

The ladies’ room

Quattro sezioni che dialogano tra loro attraverso un unico linguaggio: quello del sentire.

FILTRI ESSENZIALI di Astrid Luglio

Fenomena The ladies Room Fuorisalone 2017 best of

I filtri di carta, strumenti da laboratorio e culle del profumo, diventano suggestive sculture tra le quali immergersi. Una pioggia di fiori cartacei, nati dall’incontro con il brand di arte profumiera artigianale, Tonatto Profumi, che per l’occasione ha creato una fragranza speciale.

CAREZZE MECCANICHE di Sara Ricciardi

Fenomena The ladies Room Fuorisalone 2017 best of

Un corridoio alato, composto da piccoli meccanismi sospesi, accarezza chi lo attraversa con un tocco leggero e soffice. Una vera e propria macchina del piacere per epidermidi stanche e sistemi nervosi da far riposare.

STONISH di Ilaria Bianchi

Fenomena The ladies Room Fuorisalone 2017 best of

Un tessuto di vera pietra, un ossimoro percettivo: il contrasto. Durezza estetica e morbidezza percettiva si incontrano. Un connubio di immagini bidimensionali e texture tridimensionali da accarezzare e stringere. Vietato non toccare.

PORTALE SONORO di Agustina Bottoni

Fenomena The ladies Room Fuorisalone 2017 best of

Un sontuoso tendaggio, annodato con una serie di tubi in ottone, compone svariate note, trasformandosi in un imprevedibile strumento musicale. Le melodie dettate dal caso prendono vita soltanto attraverso il movimento del corpo. In un’epoca discordante, un delicato portale per accogliere le persone con suoni piacevoli e trame invitanti.  Fenomena The ladies Room Fuorisalone 2017 best of Fenomena The ladies Room Fuorisalone 2017 best ofAccanto a queste quattro sezioni, 4 set in cui la ricerca diventa prodotto: i filtri di carta diventano lampade, il tessuto di vera pietra riveste le poltrone, i tubi di ottone diventano oggetti sonori e le carezze meccaniche diventano veri e propri accessori da tenere a casa per il rientro dalle giornate più pesanti.

Il visitatore è invitato a esplorare lo spazio attorno a sé attraverso la percezione e la materia, abbandonando il digitale e fermandosi a sentire il proprio corpo. Fenomena è design a 360°.

Ok, vi do un’anticipazione. Presto The ladies’ Room saranno qui su unprogetto con una bella intervista a quattro voci.

Ecco tutti i best of:

#1 | AUGMENTED SURFACE

| ph. Davide Buscaglia |

By | 2017-11-03T17:19:31+00:00 aprile 12th, 2017|ARTE, DESIGN|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment