Ho conosciuto Andrea Antoni a gennaio. Non ci siamo mai incontrati, ma ci siamo sentiti su skype qualche volta e ci seguiamo su Facebook.

A questo punto potrebbe iniziare una lunga elucubrazione sul potere della rete, sulle conoscenze virtuali e sui social network, ma probabilmente non servirebbe a nessuno, e quindi andiamo oltre.

Io e Andrea ci siamo conosciuti perché entrambi abbiamo partecipato all’organizzazione della mostra “Il giro del mondo in 80 blogger”, lui come grafico e io come progettista dell’allestimento, insieme a MaisonLab.

Ci sentivamo su skype per portare avanti un concept progettuale comune, e l’abbiamo fatto con estrema naturalezza, cosa da non sottovalutare quando si lavora in un team di persone che non si conoscono.

Così ho iniziato a seguirlo su Facebook e su Instagram, fino a quando qualche mese fa il suo profilo Instagram è finito su tantissimi magazine internazionali, da Vice fino a Elle Decor, passando per Bored Panda.

Non potevo non intervistarlo.

Andrea Antoni style1 stailuan instagram pantone

Intervista Andrea Antoni

Chi è Andrea Antoni e chi è Stailuan?

Andrea Antoni è Style1, non ci sono differenze o maschere, mentre @stailuan è il nick che ho scelto anni fa e che non è altro che la pronuncia in italiano della mia tag. In passato il mio essere writer andava su binari paralleli dal mio essere grafico in quanto in molti non vedevano di buon occhio quelli che dipingono con gli spray ma, con il passare del tempo, un poco la cosa è stata accettata, un poco ho iniziato a fregarmene e credo che sia un plus.

Andrea “Style1” Antoni è un grafico freelance che dipinge graffiti dal 1997, che è diventato grafico in quanto ha iniziato a cercare di “spingere” tramite i primi siti web fatti con frontpage i primi graffiti. Intanto ha usato talmente tanto i social network da aver avuto il piacere di scrivere anche un libro dal titolo “trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche” e di diventare ambassador di GoPro o meglio di far parte di #GoProFamily.

Andrea Antoni style1 stailuan instagram pantoneAndrea Antoni style1 stailuan instagram pantone

Realtà vs. Instagram

Sei più grafico, graffiti-writer o instagrammer?

Sono più uno che fa un poco quello che vuole e, nel tempo, ha tramutato tutti i suoi hobby in fonte di reddito. Direi che sono un graffiti-writer dato che tutto nasce da li: sono diventato grafico per l’interesse nato dal fatto che ho iniziato a creare i miei primi siti con portfolio online, mentre Instagram è semplicemente uno delle tante piattaforme che utilizzo per condividere le mie creazioni. Anche se, non posso negarlo, è forse quella che mi ha dato un ritorno più eclatante.   Andrea Antoni style1 stailuan instagram pantone Andrea Antoni style1 stailuan instagram pantone

STAILtone

Quando ti è venuta l’idea di STAILtone?

Il tago #STAILtone è relativamente recente: cosa di un paio di mesi fa, giusto in tempo per la botta di visibilità datami da una quantità spropositata di siti. Il progetto in sè ha due anni e mezzo o tre, ma ci ha messo del tempo a prendere coscienza di se stesso. È nato per caso, facendo foto da pubblicare sul mio profilo, inizialmente è stata una modifica sul tema di un #FromWhereIstand nel quale ho impugnato per caso una mazzetta pantone per essere in pendant con gli oggetti fotografati. L’ho trovato carino e mi sembrava che unisse in modo semplice, ma accattivante, la mia professione con i luoghi che visito, i graffiti che dipingo, e così ho iniziato a portarlo saltuariamente avanti.

Nell’ultimo anno ho iniziato a pubblicare una foto di questo tipo ogni tre mentre, nell’ultimo periodo, sto pubblicando solo questo tipo di scatti. L’hashtag unisce il mio nickname STAILUAN con la parola PANTONE e ne nasce quindi il concetto delle tonalità di Stailuan, ovvero della mia vita.

Andrea Antoni style1 stailuan instagram pantone

Quanto ci metti a creare una fotografia STAILtone?

La quantità di editing di queste foto è casuale, quindi anche il tempo impiegato varia. Diciamo che ormai però ho memorizzato i passaggi principali e quindi ci lavoro tra i 30 e i 60 minuti. Escludendo chiaramente le tempistiche di realizzazione dello scatto nativo.

Andrea Antoni style1 stailuan instagram pantoneAndrea Antoni style1 stailuan instagram pantone

La verità

STAILtone è il progetto di cui vai più fiero o è solo il più noto (almeno al momento)?

STAILtone è il progetto per il quale ultimamente sono più noto. BeHappyProject è un altro mio progetto che mi ha portato una certa popolarità. Ma, come sempre, le cose che piacciono sono quelle che “al popolo” piacciono di meno. Sono particolarmente fiero dello stile dei miei lettering: dei nastri che si avviluppano nello spazio e creano appunto le lettere che compongono la mia tag.

Quando le pensai, ormai circa 17 anni fa, erano una cosa avanti veramente anni luce rispetto a gran parte della scena, purtroppo tecnicamente ero ancora scarso e quindi l’idea teorica non era accompagnata in modo roboante nella finalizzazione pratica. Diciamo però che in una murata i miei lavori si sono sempre distinti molto e io voglio loro molto bene (per quanto li ritenga migliorabili). Poi chiaramente un lettering è sempre meno commerciale rispetto a dei fiori sorridenti o a delle mazzette pantone che mostrano bei paesaggi, quindi ci sta che sia meno amato.

Andrea Antoni style1 stailuan instagram pantoneAndrea Antoni style1 stailuan instagram pantone

Un classico

Racconta il tuo profilo instagram a una persona che non può vederlo.

È una botta di colore in mezzo a una valle di profili bianchi sovraesposti. È un luogo dove non si mostra “il vero” ma si cerca di comunicare qualcosa di piacevole ed ordinato, ma in modo spiritoso senza prendersi troppo sul serio. È un momento di pausa in un Instagram popolato sempre di più da immagini tutte uguali, da marchette clamorose e da zoccole devastanti. Non è il più bel profilo del mondo, ma è il profilo di uno che cerca di portare avanti la propria personalità in modo coerente: a volte ci riesce, altre no, e che spera di piacere agli altri ma non se lo impone come fine ultimo.

Andrea Antoni style1 stailuan instagram pantone

Raccontami l’angolo di casa tua che ti piace di più.

Il mio ufficio, che è la mia casa, con la sua ormai nota parete verde che ha dato il via a tutta la mia immagine coordinata. Ormai vengo accostato al verde da tutti, in modo ovvio, ma quando decisi di dipingerla di quella tinta tanto ovvio non lo era. Il verde era tra i miei preferiti assoluti assieme al celeste e non dico che la scelta fu casuale, ma nemmeno tanto ovvia. Nel tempo è diventato un colore difficile da slegare a me, ma penso che chi mi conoscesse molti anni fa e mi vedesse solo ora potrebbe stranirsi pensando di legarmi a colori come l’arancione o appunto l’azzurro, che in passato usai veramente molto nelle mie opere su parete.

Così si chiude questa intervista a Andrea Antoni.

Andrea Antoni style1 stailuan instagram pantone

Qui potete trovare tutte le mie interviste:

ALE GIORGINI

PAOLO DEMO

LETIZIA IANNACCONE

RON GILAD

MENEGHELLO PAOLELLI ASSOCIATI

Share: