unprogetto è tre cose: uno studio di progettazione di interni, uno studio di consulenza di comunicazione e un blog dedicato al design.

Chi siamo

Sono Carlotta Berta, ingegnere edile con l’apostrofo che nel 2013 ha deciso di seguire la propria passione per il Design.
unprogetto nasce nel 2016 e risponde a due mie necessità: progettare e imparare.
Dalla descrizione potrei sembrare un’ingegnere pentito, ma non lo sono affatto. Cinque anni al Politecnico di Torino mi hanno insegnato prima di tutto l’importanza del processo progettuale.
unprogetto è un omaggio alle mie scelte e, perché no, alle mie capacità.
Mi dedico a case, locali, negozi e tutto ciò che ha bisogno di un approccio progettuale deciso, ascoltando con attenzione le esigenze del cliente e trasformandole in idee realizzabili.
Le pagine di unprogetto mi permettono di tenermi informata, di entrare in contatto con le aziende e conoscere i loro prodotti, di scoprire e presentare le ultime tendenze del settore.

Adoro le cose nascoste; mi vesto di nero, sempre.
Quando sono triste o arrabbiata ho le mani calde, mi piace camminare, odio correre. Non amo prendere il bus, ma mi piace stare in metro. Il mio luogo preferito è l’aeroporto. La mia miopia sta peggiorando ma io fingo che succeda solo quando cala il Sole. Adoro la primavera, vedere il Sole che sorge dal mare, ascoltare la musica a basso volume.

home tour bagno colorato

Sono Davide Buscaglia e mi occupo della fotografia di unprogetto.

Scopro la fotografia di interni nel 2015, durante quella che era la mia prima edizione del Fuori Salone. unprogetto doveva ancora nascere, ma la mia passione per linee, forme, luci, ombre e architettura mi diede la motivazione per perfezionarmi in questo ambito. Fotografare interni significa per me esplorare l’interazione tra materia, luci e ombre, significa raccontare attraverso punti di vista e prospettive i progetti, gli allestimenti e gli arredi. Significa però anche interpretare, cercando di essere riconoscibile rispettando la direzione di chi per primo ha immaginato qualcosa che non c’era. Oltre che di fotografia di interni mi occupo anche di reportage fieristici, fotografia di prodotto e ritratti. A prescindere dalla sua forma, la fotografia ha una forte componente relazionale e rappresenta per me un intenso momento di incontro con l’ambiente e con la novità.

Amo il rumore del vento fra gli alberi, lo scorrere dei ruscelli, i film di Jaco Van Dormael, i libri di Saramago e le fotografie di Thorimbert. Amo l’energia che precede ogni incontro. Amo le luci, la materia e le ombre.

Cecilia studia Arti Visive allo IUAV di Venezia, non sa cosa fare da grande, ma ama l’illustrazione, l’editoria, il design e i progetti portati a termine con amore.

Su unprogetto scrive gli articoli dedicati all’arte e alla storia del design e si occupa di tutte le traduzioni degli articoli.

Valeria è un’antropologa fiorista con la fissa per le piante da interno.

Si occupa, dal vivo e con consulenze online, di arredare interni mettendo la pianta giusta al posto giusto, ha un blog ed è convinta che il pollice nero non esista.

biennale architettura padiglione svizzera 240

Mariangela si occupa di comunicazione digitale, creando su misura la strategia social di aziende e celebrities.

Con in mano una reflex e uno sguardo alla sua rivista di interior design preferita, su unprogetto racconta le sue case preferite.