Le felci sono piante Pteridofite, ovvero senza fiori, frutti e semi, si riproducono grazie alle spore che si trovano sulla pagina inferiore delle foglie. La Nephrolepis è certamente tra le più conosciute, è facile da trovare, economica quindi perfetta per iniziare a conoscere il meraviglioso mondo delle felci.

Genere: Felce

Specie: Felce Neohrolepis

Famiglia: Nephrolepidaceae

Conosciuta anche come Green Lady è originaria delle zone tropicali Asia e Nuova Zelanda dove cresce in modo spontaneo.

felce cure e consigli

Come la rendo felice?

Anche se esistono vari luoghi comuni su quanto sia difficile prendersene cura, non hanno bisogno di molte attenzioni per essere felici. Poche cure ma quelle giuste.
Scegli una zona della casa dove le temperature sono sempre intorno ai 18° – 20°
Evita le correnti d’aria, non sistemarla all’entrata di casa o in prossimità di finestre che apri spesso. L’acqua è il punto fondamentale, se impari a dosarla il gioco è fatto.
Quindi, mantieni il terriccio sempre leggermente umido e senza ristagni, spruzza regolarmente la sua chioma. In estate puoi vaporizzarla una volta al giorno, in inverno può bastare un paio alla settimana, a meno che l’ambiente in cui si trova non sia molto secco.

felce cure e consigli

Dove la sistemo?

Cerca un luogo della casa dove non c’è troppa luce. In natura le felci crescono nel sottobosco, quindi l’ombra non le spaventa, abbi però cura di non sistemarla vicino a fonti di calore o nei pressi di un condizionatore e presta attenzione ai segnali che cerca di mandarti.

felce cure e consigli

Non dimenticare…

Sistema un po’ di argilla espansa nel sottovaso insieme ad un po’ d’acqua, con il caldo l’acqua evaporerà creando un ambiente umido, perfetto per la tua felce.

Puoi concimare due volte al mese, solo in primavera ed estate, cioè nel loro periodo di crescita. Meglio usare un concime completo specifico per piante verdi, che abbia sia micro che macro elementi. Questo permetterà alla pianta di crescere in modo equilibrato. Queste piante crescono rapidamente e quindi vanno rinvasate una volta all’anno, il periodo migliore è la primavera. Basta usare un vaso leggermente più grande e terriccio con sabbia grossolana e torba, utile per non creare ristagni. Prima del rinvaso ricorda di togliere tutte le foglie secche che si trovano sulla base.

felce cure e consigli

E il vaso?

Un vaso pensile è la soluzione ottimale, l’effetto è assicurato, ma non metterla troppo in alto così ti sarà più facile innaffiarla e spruzzarla regolarmente. I vasi in plastica sono perfetti anche se sistemati sul balcone purché sia esposto a Nord.

Noi abbiamo usato i vasi Veca, un’azienda italiana che produce vasi in plastica di alta qualità: in foto troverai i vasi della collezione Flow, Living e Cleo.

un salotto pieno di piante

Fotografie: Davide Buscaglia

Styling: Valeria Icardi e Carlotta Berta

Immagine di copertina: Francesca Infantino

Piante: Yougardener

Vasi: Veca

Accessori: Epoca Spa

Le altre piante di cui ho parlato le trovi qui!