HOME TOUR GIAPPONESE | MINIMALISMO E PACE

Questo home tour rappresenta la pace dei sensi. Siamo in Giappone, precisamente a Kurokawa, una delle più affascinanti cittadine termali, tra i monti Kuju e il Monte Aso. Immagina di essere qui, per la cerimonia del tè. Abbandonati e goditi questo viaggio.

L’architettura dell’edificio affascina, ma non mostra tutte le potenzialità che ritroviamo nell’interior design, a opera dell’architetto Yo Shimada, fondatore dello studio Tato Architets. Il progetto del 2014 si discosta molto dalla tradizionale casa giapponese: non troverai infatti il classico Tatami o le Fusuma, le porte scorrevoli in carta di riso e legno. Il designer ha però mantenuto alcune caratteristiche a cui i giapponesi non possono rinunciare.

L’ingresso giapponese

L’ingresso è molto semplice e conserva una delle caratteristiche imprescindibili di una casa giapponese: il Genkan. Il Genkan è l’area dell’ingresso posta ad un livello inferiore rispetto al pavimento della casa. Qui bisogna togliersi le scarpe e riporle ordinatamente sotto il gradino, perché all’interno dell’abitazione si cammina in pantofole o scalzi per non portare lo sporco della strada all’interno. I giapponesi conservano proprio in questa zona delle pantofole da fare indossare agli ospiti.

home tour giappone esterno

home tour giappone ingresso

home tour giappone ingresso interno

home tour giappone scala

Il legame con la natura

I materiali utilizzati in questa casa, così come in tutte le case giapponesi, sono materiali leggeri, così come da insegnamento buddhista secondo cui ogni cosa ha una natura transitoria al quale non attaccarsi. Il legno è molto utilizzato, sia per gli arredi sia per i pavimenti, espressione di un profondo rispetto per la natura e di un’attenzione particolare per l’ecologia.

home tour giappone tavolo

home tour giappone cucina

La leggerezza dei materiali e degli arredi si traduce in semplicità e minimalismo, come puoi vedere in questo piccolo living dai colori tenui: eliminare il superfluo e mantenere l’essenziale fa parte della filosofia zen al quale i giapponesi aspirano sin dalla nascita. Il raggiungimento di uno stato di armonia e di equilibrio rispetto alle cose materiali è la massima espressione della casa giapponese tradizionale.

>>> Impara l’arte del decluttering per eliminare il superfluo

home tour giappone living esteno

home tour giappone living divano

home tour giappone living divano colorato

home tour giappone living

Luce in casa, luce nell’anima

Nel silenzio della propria casa, i giapponesi creano un ambiente in armonia con la natura, e per farlo si aprono al mondo esterno facendo entrare più luce possibile. Gli spazi risultano più ampi dando un senso di libertà e calma. E anche in bagno (al secondo piano dell’appartamento) non si è rinunciato a questa tradizione, per vivere il momento del relax con più intensità. Il bagno nella vasca, infatti, è un vero e proprio rituale di purificazione. Il Furo è una stanza dedicata in cui, accanto alla vasca, c’è uno spazio apposito in cui ci si lava e sciacqua per non sporcare l’acqua all’interno della vasca. Quest’ultima risulta molto più profonda rispetto alle vasche a cui siamo abituati, per potersi sedere comodamente con l’acqua che arriva a coprire il collo.

Separata dal Furo è la Tore, la stanza dedicata al water e al lavandino, anch’esso in legno.

>>> a proposito di Giappone, conosci il Kintsugi?

home tour giappone scala bianca

home tour giappone vasca

home tour giappone bagno

home tour giappone legno

Via tat-o.com

Per immergerci completamente nell’atmosfera giapponese ti lascio con una massima zen:

Fuku wa uchi – Tieni la buona fortuna dentro casa

Scritto da |2019-01-22T17:34:07+00:00gennaio 25th, 2019|Categorie: DESIGN, INTERIOR|Tags: , , , , |0 Commenti

Conosci l'autore:

Mariangela si occupa di comunicazione digitale, creando su misura la strategia social di aziende e celebrities. Con in mano una reflex e uno sguardo alla sua rivista di interior design preferita, su unprogetto racconta le sue case preferite.

Lascia un commento