Si è tenuta a Rimini, dal 13 al 15 ottobre, l’edizione 2021 del SIA Hospitality Design, il Salone Internazionale dell’accoglienza. Per chi non la conoscesse, SIA è la fiera annuale del settore Hospitality, che si svolge in parallelo al TTG (manifestazione b2b destinata all’offerta turistica) e al SUN (tutta dedicata invece all’ospitalità outdoor – dunque camping, glamping e temi correlati).

sia hospitality design rimini 2021

Dal 2019 sono parte del Social Media Team dell’evento, occasione unica per conoscerlo dal suo interno e in modo approfondito. Il SIA Hospitality Design è diventato per me un appuntamento immancabile, anche perché – come ho scritto nel titolo – mi piacerebbe davvero tanto progettare un hotel. Ancor di più dopo aver visitato il SIA Hospitality Design 2021. Ecco cosa ho visto, e perché mi è piaciuto!

SIA Hospitality Design 2021: non solo design

sia hospitality design rimini 2021

Il SIA Hospitality Design è una fiera interessante proprio per il suo approccio a 360° all’hospitality. Rispetto alle manifestazioni che in genere visito, è un evento destinato a chi progetta ma anche a tutti coloro che orbitano intorno al settore.

Non solo design e complementi d’arredo, quindi, ma anche impiantistica e tecnologia (dalle chiavi automatiche alla domotica, dai frigobar agli altri piccoli elettrodomestici che arricchiscono l’offerta di una struttura ricettiva, dai sistemi di isolamento acustico a quelli di ricambio aria e condizionamento), biancheria e amenities (ovvero tutti quei prodotti adorabili inseriti nei set di cortesia degli alberghi).

Una fiera, insomma, che offre a chiunque debba ristrutturare o progettare un hotel una panoramica a tutto tondo sul tema, oltre a numerosi spunti di riflessione e imperdibili occasioni di contatto con realtà e professionisti/e del settore.

BE CONFIDENT era il tema portante dell’edizione 2021

sia hospitality design rimini 2021

Il sito ufficiale della fiera lo racconta così:

Un tema che invita a ragionare su come per la costruzione di un futuro condiviso, basato sul legame solidale tra persone ma anche tra aziende e clienti, è necessario ristabilire rapporti di fiducia autentici. Il consumatore chiede oggi prodotti che garantiscano anzitutto sicurezza e benessere. Dalle aziende si aspetta dunque empatia, rassicurazione, vicinanza. Un impegno forte, che vede in prima linea l’industria dei Viaggi e dell’Ospitalità.

Un focus importante, insomma, su cui le aziende protagoniste della fiera e i professionisti del settore si sono messi in gioco con stand espositivi, talk, riflessioni e proposte per l’Hospitality di oggi e di domani.

sia hospitality design rimini 2021

“Secondo uno studio del Politecnico di Milano, dopo la pornografia il mondo dell’hotellerie è il più cliccato su internet”

Carlo Meo, docente di Design Experience al Politecnico di Milano durante un talk a Sia Hospitality Design 2021.

Sono state numerose e interessanti le riflessioni sul mondo dell’ospitalità, in grande fermento ed evoluzione soprattutto in periodo post-pandemico.

sia hospitality design rimini 2021

RO[O]MS | immaginando le camere d’hotel del futuro

Tra le installazioni da non perdere segnalo RO[O]MS, che ogni anno propone diversi concept curati da studi di architettura e progettazione chiamati a interpretare tendenze e future evoluzioni dell’accoglienza.

Quest’anno i progetti in esposizione erano 6.

sia 2021 roooms

Tailored Frames è il lavoro presentato dal designer Andrea Auletta, che propone tre elementi d’arredo metallici colorati, da posizionare indoor e outdoor. Modulari e freestanding, le strutture hanno diverse dimensioni per adattarsi alle differenti funzioni che possono offrire.

sia 2021 rooms

Surreale – Hotel** Lusso è il concept provocatorio curato da Emanuele Svetti, che si chiede cosa sia oggi il lusso per i viaggiatori. Partendo dal concetto di “hospitalitas” – dal latino “amicizia per gli ospiti” – il designer propone di ritornare all’essenza dell’accoglienza, ovvero mettere a proprio agio gli ospiti, attraverso un’installazione a metà tra sogno e realtà.

sia 2021 roooms

Il team di Contract Lab Lago mette al centro del suo concept il sé, la persona, con le sue necessità essenziali. In Vyta Life Club l’atmosfera è rilassante, creata utilizzando materiali naturali, sughero, linoleum, tinte all’acqua, legno naturale.

sia 2021 rooms

Studiopepe ci riporta in una dimensione onirica con Interno Giorno, progetto che gioca volutamente con nuvole e richiami al mondo dei sogni. Le forme sono morbide, le aree funzionali sono modificabili attraverso un sistema di tende movibili che permette di modificare lo spazio a seconda delle attività che si svolgono all’interno della camera, di giorno o di notte.

sia 2021 rooms

Nell’approccio dell’architetta Vanda Venturi il target è la generazione Z, ovvero la fascia di nativi digitali 19-26 anni amanti dello sport. Create Your Mood propone una camera da letto che ospita fino a 8 persone grazie a un maxi letto centrale composto da 4 sofa beds separabili, al centro dei quali è posizionata un comodino multitasking con prese elettriche e ripiani retrattili. Un concept ispirato al mondo del campeggio o a una notte in riva al mare, momenti vissuti all’aperto in modo libero e spontaneo.

sia 2021 rooms

Lo Studio DAVIDECUMINI ha ideato un percorso benessere all’interno di una junior suite di 30 mq con SPA. Self-Peace Augmented Room è allo stesso tempo camera da letto e centro benessere privato in cui l’ospite passa dal percorso Kneipp (dietro la testiera del letto) alla doccia con cromoterapia, dalla vasca (freestanding) alla sauna con cascata di ghiaccio finale. Un percorso dedicato al benessere e alla pace interiore da vivere senza orari e in totale intimità.

Pensare e progettare gli hotel del futuro

sia hospitality design rimini 2021

Visitando il SIA Hospitality Design e viaggiando spesso, sembra che stiamo vivendo tempi differenti. I concept immaginati dagli studi di progettazione appaiono distanti anni luce dalla realtà degli hotel tradizionali (la maggior parte almeno).

Sono ancora poche le strutture che si allontanano dal classico concetto di albergo, e quelle presenti sono destinate a una fascia di clientela medio-alta attenta a design e nuove tendenze. Eppure non c’è motivo per non ripensare anche l’ospitalità low budget in chiave design.

C’è ancora molto da fare in questo settore, insomma, e molto spazio per immaginare, ristrutturare, inventare. Sì, dopo aver visitato il SIA Hospitality Design 2021 vorrei tantissimo progettare un hotel.

sia hospitality design rimini 2021

Tra i main partner dell’evento c’era anche Dorelan, che ormai conoscerai bene se leggi questo blog. L’azienda era presente in fiera con i suoi prodotti e sistemi letto, sia con uno stand proprio che all’interno del progetto RO[O]MS. Un elemento spesso inspiegabilmente trascurato da alcuni hotel è proprio la qualità di materassi e reti che possano assicurare ai propri clienti un riposo rigenerante.