99REGALI | I PREFERITI DI CARLOTTA

Lego gli oggetti alle loro storie, e voglio farlo anche oggi, raccontandovi i miei preferiti attraverso la lente del mio incontro con loro.

TINY MIRACLES

99regali regali di design tiny Miracles

Ho scoperto Tiny Miracles al Salone Satellite di qualche anno fa. Ho visto quelle lampade e quei portavaso di carta dai colori delicati e mi sono fermata a chiedere informazioni. Quando ho capito che il progetto non si limitava al risultato finale, ma racchiudeva in sé un processo etico meraviglioso, mi sono innamorata. Ho rivisto gli oggetti Tiny Miracles ad Amsterdam qualche anno dopo, in un piccolo negozio in centro che vende solo design olandese: quando Davide ha visto la mia faccia illuminarsi davanti alla vetrina è entrato e mi ha comprato il portavaso che ora è nella nostra libreria.

SETA

regali di design Seta alessandro Baricco illustrato

Mi sono innamorata di Alessandro Baricco leggendo Seta, poi ho letto Mr. Gwin e Smith & Wesson e ora Seta è un vago ricordo, lo ammetto.

Quando ho trovato questa versione di Seta tra i regali selezionati da Cecilia ho capito che avevo fatto la scelta giusta a proporle di collaborare: poche persone a vent’anni capiscono il valore della delicatezza.

LYRA

99regali regali di design Lyra Davide Buscaglia

Ogni volta che Davide si mette a lavorare ai suoi fiori la sua faccia si distende. Il primo che ho visto è stato Origine: ho pensato immediatamente al corpo della donna, alla carica sessuale che porta con sé, e alla bellezza delle forme. Credo che questa mia osservazione abbia ispirato il titolo della stampa.

HOPPIPOLLA

99regali regali di design Hoppipolla

Quando sono tornata a Torino l’anno scorso ero un po’ spaesata. Pochi dei miei amici sono rimasti in città dopo l’Università e avevo bisogno di un po’ di dritte per la vita torinese. Ho scritto a Paola e ci siamo viste a pranzo per due chiacchiere. Le ho raccontato del mio nuovo progetto (unprogetto) e lei mi ha raccontato del suo: Hoppìpolla, un abbonamento mensile per ricevere un regalo ogni mese. “In pratica ti abboni e ogni mese ti arriva dritta a casa una scatola di cui non conosci il contenuto. L’unica cosa che sai è che la selezione è fatta da me e Co-Hive e che i prodotti sono scelti nell’ambito della cultura indipendente”.

Ho pensato fosse un’idea meravigliosa, di quelle che ti fanno dire “come ho fatto a non pensarci io”.

[ Se ti abboni questo mese a Hoppìpolla puoi avere uno sconto del 15% con il codice unprogetto ]

FLOATING LEAVES

99regali regali di design Floating leaves

Ho visto per la prima volta Floating Leaves a Parigi, mentre visitavo Maison&Objet insieme a Bagi. È stato un bel viaggio quello: io e Elisabetta abbiamo scoperto di essere delle buone compagne di viaggio l’una per l’altra, con ritmi simili e tempi identici. Quando ho visto queste cornici appese al soffitto mi sono completamente bloccata a guardare le loro ombre proiettate sulla parete: una foglia intrappolata tra due vetri che oscilla, danzando al ritmo del nulla. Dopo essermi bloccata per qualche secondo Bagi mi ha sgridato.

Dice che uso troppo poco bloglovin, perché lei quelle cornici le conosceva da un po’ 🙂

 

Ecco i miei preferiti e le storie di come li ho conosciuti. Ti mancano ancora 94 regali da scoprire, e li puoi trovare qui:

Scritto da | 2017-12-11T10:08:15+00:00 dicembre 11th, 2017|Categorie: DESIGN, UNA CARLOTTA|Tags: , , , , |0 Commenti

Conosci l'autore:

Carlotta è un'ingegnere edile che ha deciso che nella sua vita vuole occuparsi di interior design. Lo fa progettando case e esercizi commerciali, scrivendo sul suo blog e occupandosi della comunicazione di aziende del settore.

Lascia un commento