MERCATOPOLI | DONARE UNA NUOVA VITA AI PROPRI OGGETTI

Eccomi qui come promesso a raccontare la mia esperienza a Mercatopoli e a svelarti se le mie proposte hanno superato oppure no il test di valutazione.

Come ti anticipavo qualche giorno fa, e come avrai visto se mi segui su Instagram e Facebook, sono stata nello shop di Mercatopoli Pozzo Strada di Torino. Ci sono andata come cliente, volevo conoscere a fondo il servizio e per farlo al meglio mi sono presentata con alcuni capi di abbigliamento selezionati durante la mia giornata dedicata al decluttering.

mercatopoli negozio dell'usato a torino

Una volta entrata sono stata invasa da una eterogenea complessità di oggetti.

Il punto vendita di Torino Pozzo Strada è uno spazio enorme e luminoso che ospita prodotti di tutti i tipi; dall’abbigliamento agli accessori, dall’oggettistica all’arredo passando per giocattoli, DVD, CD, libri e bigiotteria.

mercatopoli negozio dell'usato a torino

 

Dopo questo primo impatto la curiosità cresce: conosco servizi simili, ma voglio capire in che modo Mercatopoli differisce dagli altri. Voglio conoscere il servizio, iscrivermi e scoprire se le mie proposte rispetteranno gli elevati standard di Mercatopoli; standard legati soprattutto alle condizioni di conservazione e, come avrei scoperto a breve, stagionalità.

Alla reception mi accoglie Miriam. È lei a consegnarmi la tessera che consente l’accesso all’area personale del sito e il monitoraggio delle vendite e a raccontarmi tutto il mondo di Mercatopoli.

Come funziona Mercatopoli

mercatopoli negozio dell'usato a torino

mercatopoli negozio dell'usato a torino

Così scopro che, in seguito all’accurata valutazione, gli oggetti che il privato propone restano in vendita per un massimo di 60 giorni.

Dopo questo periodo, se invenduti, possono tornare a casa con il proprietario oppure possono essere donati in beneficienza.

Ma cosa succede quando invece la vendita va a buon fine?

Quando un oggetto viene venduto, a partire dai successivi 15 giorni il venditore può presentarsi in negozio e ritirare il 50% del prezzo di vendita.

Non solo, qualora dovesse cambiare idea si può presentare in qualsiasi momento e recuperare l’oggetto senza condizioni aggiuntive.

mercatopoli negozio dell'usato a torino

Miriam è precisa tanto nel descrivere il servizio quanto nella valutazione delle mie proposte. Sapevo che alcune avrebbero potuto incontrare difficoltà nel processo di selezione, e così è stato.

Se il vestitino viola, la maglia nera che usavo al liceo e la gonna a fiori con ancora il cartellino attaccato hanno superato il test a pieni voti, a causa di alcune imperfezioni il vestito nero di qualche estate fa è tornato a casa con me e Davide, così come la gonna di lino, ormai fuori stagione.

mercatopoli negozio dell'usato a torino

Miriam mi spiega che, per quanto riguarda abbigliamento e accessori, il negozio si comporta esattamente come un monomarca. In negozio devono essere rispettate la stagionalità e la variabilità delle proposte, ed è per questo che non può scegliere i miei vestiti estivi.

mercatopoli negozio dell'usato a torino

Insomma: Mercatopoli è un servizio curato e attento, che seleziona oggetti a cui vale la pena dare una seconda vita che, se non trovano un acquirente interessato, finiscono nelle mani di chi ha davvero bisogno di quell’oggetto. E io trovo che sia questo il punto forte del servizio.

Sperimentare in un negozio dell’usato a Torino

Dopo aver lasciato i miei oggetti e aver compreso a fondo il servizio, ho fatto un giro. Io adoro i negozi dell’usato, e adoro osservare gli oggetti che portano traccia del passare del tempo.

mercatopoli negozio usato torino

mercatopoli negozio usato torino       mercatopoli negozio usato torino   mercatopoli negozio usato torino

Quindi, dai un’occhiata al sito di Mercatopoli e scopri il negozio più vicino a casa tua.

 

 

 

 

articolo realizzato in collaborazione con Mercatopoli | #iovendoconMercatopoliperché

Scritto da |2018-08-27T18:26:19+00:00agosto 31st, 2018|Categorie: INTERIOR|Tags: , |0 Commenti

Conosci l'autore:

Carlotta è un'ingegnere edile che ha deciso che nella sua vita vuole occuparsi di interior design. Lo fa progettando case e esercizi commerciali, scrivendo sul suo blog e occupandosi della comunicazione di aziende del settore.

Lascia un commento