EAMES BIRD | LA STORIA DEL SOPRAMMOBILE ICONA

| Eames bird – illustrazione di fT |

Eames bird: storia del soprammobile icona che caratterizzava il living di Charles e Ray Eames<

Ci sono persone che in qualche modo cambiano il corso degli avvenimenti e lo fanno senza dare nell’occhio, quasi in punta di piedi. Ray era una così, o almeno, mi piace immaginarla in questo modo.

“Details are not details, they make the design” è la citazione più famosa di Charles Eames, e io credo fosse una dichiarazione d’amore nei confronti di lei, Ray, sua moglie. Era lei quella dei dettagli: lui era l’archistar, fumava la pipa, appariva, era la parte concreta della coppia. Charles Eames era un pragmatico, un architetto vecchio stile, sperimentava, ma lo faceva con la testa. Ray era il dettaglio, la pennellata conclusiva di un’opera d’arte, quella che se posizionava un oggetto in un punto, subito ti rendevi conto che quell’oggetto non poteva stare da nessun’altra parte.

Pare che la storia dell’Eames Bird sia nata da un avvenimento così: Charles si stava occupando di uno shooting fotografico per la loro ultima creazione, la Eames wire chair. Nove sedie identiche, attaccate l’una all’altra in un mucchio apparentemente disordinato; fondo bianco, sedie nere. La foto non funzionava, lo sguardo si perdeva. Arrivò Ray, con delicatezza, e senza dire nulla andò accanto alle sedie e posò un oggetto: un uccellino di legno nero, quello che avevano comprato insieme durante un viaggio negli Appalachi e che tenevano da anni in salotto, vicino al divano.

3, 2, 1…shoot!

Lo scatto era perfetto.

eames bird storia design uccellino nero

Le sedie furono vendute immediatamente e l’uccellino, che sembra un corvo ma corvo non è, diventò un’icona. 10 anni fa la Vitra decise di riprodurlo in una copia esatta 1:1. E l’Eames bird, da “attira-corvi” artigianale dell’Illinois è diventato il sogno di molti designer.

Ma se non l’hanno disegnato gli E chi è il designer che si cela dietro questa icona fortuita?

Si chiamava Charles, anche lui: Charles Perdew, che con la moglie Edna scolpiva e decorava uccelli “attira-corvi” artigianali per cacciatori.

Cosa rende un’oggetto un’icona del design? La bellezza, l’equilibrio tra estetica e funzionalità?

O forse basta il caso, basta la fotografia giusta.

La risposta non la so, credo che la verità sia sempre un equilibrio di più fattori. Intanto, l’Eames Bird io lo vorrei, a ricordarmi in ogni momento che tutto può accadere.

eames bird storia design uccellino nero| Vitra |eames bird storia design uccellino nero| img by Stilizmo |

Qui potete trovare altre storie di icone di design!

ECLISSE

JUICY SALIF

LE BAMBOLE

BILLY

Scritto da |2017-10-07T17:50:47+00:00gennaio 16th, 2017|Categorie: DESIGN, ICONE DESIGN|Tags: , , |2 Commenti

Conosci l'autore:

Carlotta è un'ingegnere edile che ha deciso che nella sua vita vuole occuparsi di interior design. Lo fa progettando case e esercizi commerciali, scrivendo sul suo blog e occupandosi della comunicazione di aziende del settore.

2 Commenti

  1. Carlotta Berta 16 Febbraio 2017 at 9:37 am - Reply

    Wow…This is a beautiful day, thanks to you! 🙂

  2. wwe 2k18 apk and obb file 23 Aprile 2017 at 5:43 am - Reply

    Fabulous, what a web site it is! This web site provides
    useful information to us, keep it up.

Lascia un commento