This post is also available in ENGLISH

La Sansevieria Trifasciata (o Sanseveria) è una pianta perenne sempreverde, molto robusta (ergo, non ha bisogno di molte cure), dalle foglie lucide e carnose. In questo articolo cercherò di spiegarti come prenderti cura della Sansevieria e tenerla a casa per anni.

Proveniente dall’Africa tropicale, ne esistono circa 60 specie. In inglese viene chiamata snake plant (pianta serpente), in italiano conosciuta anche come lingua di suocera ma, deve il suo nome scientifico a Raimondo di Sangrio, principe di San Severo, vissuto nel ‘700.
In alcune zone dell’Africa, intorno alle abitazioni, vengono create grandi siepi di Sansevieria perché si crede abbia il potere di allontanare gli spiriti del male.

Genere: Sansevieria

Specie: Sansevieria Zeylannica

Famiglia: Agavaceae

sanseveria sansevieria consigli e cure

Appartiene a quel gruppo di piante studiate dalla Nasa nel 1989, in grado di ripulire gli ambienti interni da agenti tossici rendendo migliore la qualità dell’aria.

Come rendo felice la Sanseveria?

Prendersi cura della Sansevieria è semplicissimo: è una pianta che richiede pochissime attenzioni, ama la luce ma può vivere serenamente anche negli angoli meno esposti della casa.
Per quanto riguarda le innaffiature, non esagerare e bagna solo quando il terreno è asciutto. La Sansevieria è una pianta che sopporta senza problemi periodi di siccità ma patisce i ristagni, causa di marciumi radicali, quindi non esagerare con troppe cure. La pianta ama il caldo, non ha problemi anche con temperature elevate, mentre in inverno la temperatura perfetta è tra i 18° e i 23°. In generale non ama gli ambienti umidi, quindi oltre a bagnarla con parsimonia è meglio non nebulizzare le foglie. Puoi però renderla felice pulendo regolarmente le foglie con un panno umido. La Sansevieria apprezzerà la tua cura 😉

sanseveria sansevieria consigli e cure

Dove sistemo la Sanseveria?

La Sanseveria è la pianta giusta per qualsiasi ambiente della casa.

Discreta ed elegante cresce in altezza in modo molto composto, quindi negli anni, nonostante la crescita, non ti sarà mai di intralcio. Molto robusta, la Sansevieria non soffre nemmeno se viene inavvertitamente toccata.

sanseveria sansevieria consigli e cure

Non dimenticare…

Concima con un concime liquido completo per piante verdi (con macro e micro elementi) una volta al mese, ma solo in primavera ed estate.

Ricorda che è una pianta tossica per cani e gatti, quindi non lasciarla alla loro portata.

E il vaso?

È importante che il vaso sia proporzionato all’altezza della pianta. Essendo la Sanseveria una pianta robusta che cresce in modo molto compatto anche senza troppe cure non avrai bisogno di un vaso di grandi dimensioni. Se scegli la terracotta come materiale, sarà più facile evitare i ristagni. Divertiti a giocare con i contrasti optando per un vaso a righe o a pois.

FAQ | Frequently Asked Question

Va bene sistemarla in camera da letto? Perché le foglie della mia Sansevieria non stanno dritte ma cadono verso il basso? Di quanta acqua ha bisogno? Come si sconfigge il ragnetto rosso? Ha bisogno di molta luce? Posso tagliare le radici ogni tanto? Posto ideale in casa? Sta bene sia all’interno che all’esterno? Temperatura ideale? Come travasare e cosa fare con le nuove piantine che nascono alla base?Ho una pianta di Sansevieria da 2 anni ma non cresce, come faccio a sapere se sta bene? È tossica per cani e gatti?

Trovi le risposte a tutte queste domande nel post con le nostre FAQ

sanseveria sansevieria consigli e cure

Fotografie: Davide Buscaglia

Styling: Valeria Icardi e Carlotta Berta

Piante: Yougardener

Location e Tessili: L’Opificio

Accessori: Epoca Spa