VERDE LICHENE | TRE MODI PER UTILIZZARLO IN CASA

Tra i colori più visti negli ultimi mesi nel mondo dell’interior design, accanto al Millenial Pink e al Gen Z Yellow, c’è sicuramente il Verde Lichene,  Lichen Green o Smoke Green in inglese, un verde più polveroso del Greenery, che porta con sé una delicata gentilezza.

Mi è capitato di progettare una zona giorno per una giovane coppia che ha scelto questo colore per un armadio sulle scale e, siccome le scale sono visibili dalla zona living, il verde lichene mi ha guidato nella creazione delle tre moodboard.

Stiamo finendo il progetto proprio in questi giorni quindi non vedo l’ora di mostrarti il risultato finale.

>>> Dai un’occhiata ai miei progetti

Ma torniamo al verde lichene: delicato e forte allo stesso tempo, è un colore perfetto per una zona giorno luminosa e può essere declinato in modi completamente diversi.

Ecco le tre versioni che ho proposto ai miei clienti:

Nordic Feeling

verde lichene arredamento stile nordico

12345

Nordic Feeling è una versione nordica in cui il verde lichene risulta essere la punta più intensa della palette, che va dal grigio ghiaccio al verde. Gli arredi sono leggeri e minimali, in perfetto stile nordico.

Tips&Tricks: se scegli una moodboard di questo genere, non avere paura dei vuoti, ma anzi rendili importanti e rafforzali.

70s

verde lichene arredamento senape

12345

In Seventies il verde lichene va a contrasto con il giallo senape, il mustard, richiamando le forme anni ’70 di alcuni elementi. In questa palette non ci sono neutri, ma una lotta tra verde e giallo, che devono essere perfettamente equilibrati.

Tips&Tricks: l’equilibrio tra giallo senape e verde lichene deve essere impeccabile. Per farlo seleziona i due colori alla stessa tonalità e non sbilanciare mai gli oggetti scegliendoli tutti di uno o dell’altro colore.

Botanica

verde lichene arredamento botanico

1 – 2 – 34 – 5 – 6

Botanica è la moodboard più classica tra le tre. La palette si comporta come quella di Nordic Feeling, ma i neutri sono i beige e non i grigi. Le piante diventano il nucleo del progetto, reali, ma anche con le stampe botaniche antiche.

Tips&Tricks: usa i colori, ma non dimenticarti del tatto. Legno antico e carta rovinata sono due ottimi alleati per rendere unico questo stile. Oppure potresti selezionare una carta da parati botanica.

 

Marta e Alex mi hanno chiamato perché avevano bisogno di aiuto nella decorazione della loro casa: avevano già acquistato molti dei mobili, ma gli serviva un progetto d’interni che rendesse coerente ogni elemento e che parlasse di loro.

Dopo una chiacchierata di più di un’ora sono nate queste tre moodboard e dopo alcune settimane avevano un progetto 3D della loro zona living, con indicazione degli elementi da acquistare, dei colori da dare a parete e della disposizione di ogni elemento.

Se anche tu hai bisogno di aiuto, scrivimi a unprogetto@gmail.com

Scritto da | 2018-05-29T09:32:02+00:00 maggio 29th, 2018|Categorie: INTERIOR|Tags: , , , , , |0 Commenti

Conosci l'autore:

Carlotta è un'ingegnere edile che ha deciso che nella sua vita vuole occuparsi di interior design. Lo fa progettando case e esercizi commerciali, scrivendo sul suo blog e occupandosi della comunicazione di aziende del settore.

Lascia un commento